Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

TITOLO ATTIVITA

Il progetto L'Otto Per Tutte era un progetto finanziato dalla Regione del Veneto che vedeva il Centro Veneto Progetti Donna in partenariato con il Comune di Padova. Si trattava di un'iniziativa di comunicazione volta a sensibilizzare la popolazione del Veneto sul tema della violenza sulle donne e delle sue cause.

Tra le iniziative previste comparivano iniziative di divulgazione, sensibilizzazione ed educazione volte a favorire la parità di diritti e la nonviolenza all'interno delle relazioni intime.

Gli altri enti partner del Comune di Padova nel progetto L'Otto per Tutte, oltre al Centro Veneto Progetti Donna, erano:

  • Comune di Castelfranco Veneto (TV)
  • ITT E. Barsanti di Castelfranco Veneto (TV)
  • Rel.Azioni Positive scs
  • Comune di Este
  • Comune di Conselve
  • IIS Cattaneo-Mattei di Monselice (PD)
  • Centro di Ateneo per i Diritti Umani dell'Università degli Studi di Padova
  • ENAIP Veneto Impresa Sociale
  • Liceo Statale Giustina Renier di Belluno
  • Ordine dei Giornalisti del Veneto
  • Associazione Belluno DONNA
  • Cooperativa Sociale ISIDE

Il progetto ha visto i partner attivi nelle seguenti attività:

  • Campagna "Per molte donne la violenza è pane quotidiano": la campagna prevedeva la diffusione di sacchetti del pane tramite numerosi panificatori delle province di Padova, Venezia, Treviso e Belluno. Sui sacchetti del pane erano riportati i nomi e i contatti telefonici dei Centri antiviolenza coinvolti nel progetto. Per maggiori info, CLICCA QUI.
  • Corso di formazione per giornalisti/e: il corso si è tenuto fra Venezia e Padova nei giorni 5, 12 e 19 giugno ed è stato presentato in conferenza stampa giovedì 31 maggio presso la sede della Regione del Veneto. Per vedere la gallery fotografica, CLICCA QUI.
  • Formazione residenziale in Provincia di Belluno: alunne e alunni selezionate/i tra le classi che hanno partecipato ai percorsi formativi organizzati dai Centri antiviolenza partner del progetto hanno svolto tre giornate di formazione residenziale in Provincia di Belluno. Per vedere la gallery fotografica, CLICCA QUI.
  • Campagna “Vederci chiaro contro la violenza”: la campagna prevedeva l'elaborazione grafica e la stampa di 3.000 panni in microfibra per occhiali con il logo del progetto e lo slogan “Metti a fuoco la violenza” e la distribuzione delle pezzette nelle 4 Province coinvolte: Padova, Belluno, Venezia, Treviso. 
  • Sviluppo APP: è stata sviluppata un’applicazione per dispositivi mobili che permette di entrare in contatto con il centro antiviolenza nella Regione Veneto più vicino e che fornisce, in “pillole”, informazioni e consigli utili per le donne in difficoltà.
  • Interventi radio. Sono stati realizzati i seguenti interventi radio: 16 maggio 2018, Intervento delle operatrici del CVPD nell'ambito del programma “Per chi suona la campanella: la vera scuola si racconta” presso Radio Cooperativa sul tema dell'educazione di genere nelle scuole; 19 ottobre 2018, Intervista a Mariangela Zanni, "Violenza contro le donne: quale via d’uscita?", RadioBue, la radio dell’Università di Padova.
  • corso "Il linguaggio della violenza di genere nei media": 5, 12, 19 giugno 2018.
  • mostra “Violenza assistita intra-familiare”. La mostra è composta da un insieme di 11 tavole realizzate dall’illustratrice, grafica e vignettista Stefania Spanò, in arte Anarkikka, che ha avuto la capacità di rappresentare con l’arte la tematica della violenza assistita. Ognuna delle 11 tavole, infatti, riproduce attraverso l’uso di immagini caratterizzate da una grafica ricca di colori e claim esplicativi, situazioni di vita quotidiana in cui possono essere coinvolti i minori che vivono all’interno di relazioni violente tra i propri genitori. La mostra è stata esposta: tutto il mese di maggio 2018 presso il Comune di Pontelongo; 19-21 ottobre 2018, presso la Sala Callegari, Padova; 26 ottobre- 7 novembre 2018 presso il Comune di Mira; 12-19 novembre 2018 presso la Biblioteca del Comune di Castelfranco Veneto; 21 novembre-9 dicembre 2018 presso il Comune di Arzergrande.
  • Convegno “I percorsi di fuoriuscita delle donne dalla violenza maschile: il lavoro di rete dei Centri Antiviolenza con i Servizi Sociali e il Sistema Sanitario" svoltosi il 6 novembre 2018 presso l’Aula Magna di Palazzo Bo, in collaborazione con il Centro di Ateneo per i Diritti Umani. La giornata di Convegno aveva come obiettivo quello di approfondire due ambiti di rilevante importanza per quanto riguarda il contrasto alla violenza maschile contro le donne, ossia il rapporto tra i Centri antiviolenza e i servizi sociali, e le procedure di intervento nei Pronto soccorso in applicazione alle Linee guida nazionali.
  • Nel corso del progetto sono state organizzate le seguenti presentazioni di libri: 21 marzo 2018 – La violenza non è un destino. Riflessioni per la prevenzione del femminicidio, con Cristina Obber, Belluno; 22 marzo 2018 incontro tra Cristina Obber e gli studenti “Parole per noi. Costruire relazioni libere dalla violenza”, Feltre; dal 16 al 27 novembre, ciclo di letture a cadenza settimanale presso il Centro Veneto Progetti Donna (16 ottobre: “La vedova e il pappagallo: una storia vera” di Virginia Woolf; 23 ottobre: "Oro rosso. Fragole, pomodori, molestie e sfruttamento nel Mediterraneo" di Stefania Prandivi; 30 ottobre: “Primo amore” di Sahar Khalifa; 6 novembre: “Le stelle che stanno giù” di Azra Nuhefendic; 20 novembre: “Quella cosa intorno al collo” di Chimamanda Ngozie Adichie; 27 novembre: "Sottovetro" tratto da "Fantasie di stupro" di Margaret Atwood); 26 ottobre 2018 presentazione “Luna Park” ed incontro con l’autrice Livia Rocchi presso Biblioteca Comunale di Oriago di Mira; 12 novembre 2018 presentazione libro “Luna Park” con Livia Rocchi, presso Biblioteca comunale di Castelfranco Veneto.