Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

TITOLO ATTIVITA

La violenza contro le donne è un fenomeno che spesso fa fatica ad emergere all’attenzione dell’intera società.

Il Centro Donna è impegnato a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi legati alla violenza e a favorirne lo studio. Attraverso percorsi di sensibilizzazione, comunicazione, formazione e animazione del territorio vogliamo favorire una maggiore attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica a questo problema ancora troppo legato al perdurare di pregiudizi e stereotipi.

Per questo organizziamo periodicamente convegni, concerti, percorsi di autobiografia, incontri con studenti delle scuole medie e corsi di formazione per volontari sulle tematiche della violenza contro le donne.

 

 

 "COSA PUOI FARE TU?"

 

91243712 2911739355553528 4385233932170297344 o

 

Una campagna social per ricordare che un efficace contrasto al fenomeno della violenza sulle donne è possibile solo attraverso la responsabilizzazione di tutti e tutte e offrire qualche suggerimento nel caso si venga in contatto con una donna in situazione di violenza.

Vai alle versioni multilingue

 

"COME CHIAMARCI IN SICUREZZA"

1

La condizione di forte riduzione dei contatti esterni e la condivisione prolungata degli spazi abitativi con il partner violento può costituire un serio ostacolo all’emersione di situazioni di violenza domestica e un impedimento alla richiesta di aiuto dovuta anche alla difficoltà di contattare i servizi. 

La campagna "Come chiamarci in sicurezza" si articola in diversi post pubblicati sui canali social del Centro Veneto Progetti Donna che riportano una serie di suggerimenti e di attenzioni da avere per ridurre i rischi nel corso di eventuali richieste di aiuto al Centro antiviolenza.

Vai alla news

Vai alle versioni multilingue

 

#IORESTOACASAMA #LAVIOLENZANONSIFERMA

310

laviolenzanonsiferma2laviolenzanonsiferma

Una campagna social per ricordare a tutte e a tutti che le situazioni di violenza continuano, anche e soprattutto, durante l'emergenza legata al Corona virus e di non lasciare sole le donne e le/i loro figlie/i per le/i quali la casa, che per la maggior parte di noi è il luogo più sicuro per limitare il rischio di contagio, non lo è soprattutto se si trovano costrette a passare molte più ore a contatto con il partner maltrattante.

Vai alla news

 

"CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE LA CURA SEI ANCHE TU"

A3 panequotidiano limena

 

Nei primi mesi del 2020 il Comune di Limena e il Centro Veneto Progetti Donna hanno dato inizio alla campagna “Contro la violenza sulle donne la cura sei anche tu”, realizzata in diverse farmacie, parafarmacie e punti vendita di prodotti di cosmesi e igiene personale presenti nel territorio di Limena.

L’iniziativa rientra all’interno di un pacchetto di azioni pensate per il 2020 dal Comune di Limena in collaborazione con il Centro Veneto Progetti Donna che, oltre alla campagna, prevede anche un corso di formazione sul fenomeno della violenza contro le donne rivolto agli amministratori comunali e altri operatori dei servizi socio-assistenziali attivi nel territorio di Limena.

 

 #CONTO SU DI ME

5

 

Con violenza economica si intende ogni azione di controllo e monitoraggio di una donna per quel che riguarda l'uso del denaro, con la minaccia di negarle risorse economiche o impedendole di avere un lavoro, un'entrata finanziaria personale e di utilizzare il proprio denaro secondo la sua volontà. 

Questa campagna di informazione si è articolata con diversi post pubblicati sui canali social del Centro Veneto Progetti Donna e che riportano una serie di esempi di violenza economica, nell'auspicio di generare una riflessione utile alle nostre follower, affinché non sottovalutino ciò che accade loro e sappiano che è possibile uscire dalla spirale della violenza, anche chiamando il Centro antiviolenza.

Nel corso del 2019 la campagna  # Conto su di me è stata anche declinata per essere diffusa (tramite espositori avvolgibili e materiale informativo cartaceo) nei 7 punti vendita della rete Coop Alleanza 3.0 nella provincia di Padova (2 a Padova, Cadoneghe, Ponte San Nicolò, Sant’Angelo di Piove, Selvazzano e Vigonza.

Per saperne di più, vai alla pagina del progetto Conto su di me

 

#ANCHE SENZA LIVIDI E' VIOLENZA

 

viol psico

Secondo i dati e l'esperienza del nostro Centro antiviolenza, la violenza psicologica è la tipologia di violenza più diffusa ma spesso, per il fatto di non lasciare segni sul corpo delle donne, viene sminuita e non sempre riconosciuta dalle istituzioni e talvolta nemmeno da chi la subisce.

Questa campagna di informazione si è articolata con diversi post pubblicati sui canali social del Centro Veneto Progetti Donna e che riportano una serie di esempi di violenza psicologica, nell'auspicio di generare una riflessione utile alle nostre follower, affinché non sottovalutino ciò che accade loro e sappiano che è possibile uscire dalla spirale della violenza, anche chiamando il Centro antiviolenza.
 
 

"ATTACCA LA VIOLENZA"

attacca

La campagna prevede la realizzazione di adesivi informativi da attaccare in bagni femminili, camerini e altri luoghi riservati, con il Numero verde del Centro antiviolenza in modo da consentire a più donne possibili di venire a conoscenza del servizio in maniera riservata. 

Nel 2019 la campagna è stata implementata in 7 punti vendita della rete Coop Alleanza 3.0 nella provincia di Padova (2 a Padova, Cadoneghe, Ponte San Nicolò,Sant’Angelo di Piove, Selvazzano e Vigonza) e nel Comune di Abano Terme in collaborazione con Ascom e Confesercenti.

 

"LA CONVENZIONE DI ISTANBUL IN PILLOLE"

 

istanbul

La campagna informativa "La Convenzione di Istanbul in pillole" prevede la diffusione degli articoli della Convenzione di Istanbul tramite dei post sui social (Facebook e Instagram) del Centro Veneto Progetti Donna per favorirne la conoscenza in occasione della visita del Grevio in Italia (marzo 2019).

La Convenzione di Istanbul è il primo strumento internazionale giuridicamente vincolante il cui principale obiettivo è creare un quadro globale e integrato che consenta la protezione delle donne contro qualsiasi forma di violenza, nonchè prevedere la cooperazione internazionale e il sostegno alle autirità e organizzazioni a questo scopo deputate. 

 

"METTI A FUOCO LA VIOLENZA"

grafica_panni_microfibra.png

 

La campagna "Metti a fuoco la violenza" prevede la distribuzione gratuita, da parte dei 22 Centri ottici aderenti, di panni in microfibra per la pulizia delle lenti riportanti il titolo della campagna e il numero verde del Centro Veneto Progetti Donna.

L’iniziativa rappresenta un importante momento di sensibilizzazione contro la violenza poiché rende più conosciuti e accessibili alle donne del territorio i servizi del Centro antiviolenza di Padova.

Ringraziamo di cuore gli esercizi commerciali della città di Padova che hanno accolto il nostro invito ad aderire:

Ottica Pittarello SAS di Sancin Maria & C, Ottica Star, Ottica Pittarello, Ottica Foto Zaramella, VisionOttica Ateneo, Ottica Sarti, Ottica Colombo, Ottica Aldo Giordani, Ottica Moderna di Carraro Roberta, Centro Ottico Padova Green Vision, Ottica Adriano, Nuova Ottica Al Duomo, Ottica Rossi Padova , Ottica al Salone, L'ottica a Padova di Flavia Martignon, Ottica La Lince, La bottega dell'occhiale, Studio Ottico Daniele, Vision Lab Ottica Toffoli, Ottica Sacro Cuore, Naturalens, Ottica Adami.

Nel 2019 la campagna è stata accolta anche dagli esercizi commerciali della città di Este (Pd).

 

 

"VOLONT(ALI)"

Il Centro Veneto Progetti Donna apre le sue porte a nuovi volontari e volontarie.

Per chi è interessato/a organizziamo periodicamente incontri conoscitivi e informativi in via Tripoli, 3 - Padova. Per iscriverti mandaci una mail di candidatura all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Nel titolo il link al Progetto per capire meglio di cosa si tratta.

 

"ATTACCA LA VIOLENZA"

attacca la violenza light

ATTACCA LA VIOLENZA! Non sei più sola. Chiama il centro antiviolenza al numero verde 800 81 46 81.

Ad Albignasego (PD) saranno distribuiti migliaia di adesivi con questo messaggio, da attaccare sulle vetrine dei negozi, nei centri estetici, nei bagni dei locali e nei camerini dei reparti femminili degli esercizi comunali che aderiranno gratuitamente all’iniziativa, compilando i propri dati sul sito del Comune di Albignasego  www.obizzi.it. Tutto questo con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica, offrendo vicinanza e aiuto concreto alle donne, che non devono mai avere paura di denunciare una violenza subita.

Quest’iniziativa è stata ideata e promossa dal Centro Veneto Progetti Donna in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità e con l’assessora Valentina Luise del Comune di Albignasego.

Se vuoi portare la campagna anche nel tuo Comune scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

#SPAZIOALLEDONNE

WhatsApp Image 2017-07-06 at 11.04.30

#spazioalledonne è la nuova Campagna del Centro Veneto Progetti Donna per chiedere più luoghi di libertà, scambio, incontro di donne e per le donne nella città di Padova e in Provincia.

La Campagna parte da un bisogno preciso che è quello dell’ampliamento della sede di Padova destinata al Centro antiviolenza, che ad oggi risulta inadeguata per l’alto numero di donne e dei loro figli/e che vi accedono e per il consistente lavoro che viene svolto al suo interno.

Ascolto, accoglienza, supporto psicologico, consulenza legale, sensibilizzazione, laboratori creativi, formazione, educazione sono le attività che ci vedono impegnate quotidianamente al fianco delle donne, dei loro figli e delle loro figlie.

 

"CHE NESSUNA RESTI SOLA"

segnalibro

Se hai subito violenza, se conosci una donna che subisce violenza, se hai bisogno di aiuto chiama il numero verde 800.814681.

CHE NESSUNA RESTI SOLA.

 

"PER MOLTE DONNE LA VIOLENZA E' PANE QUOTIDIANO"

sacchetto pane

E' iniziata la campagna di sensibilizzazione "PER MOLTE DONNE LA VIOLENZA E' PANE QUOTIDIANO"... 80.000 sacchetti del pane, distribuiti ai 40 panifici che aderiscono all'iniziativa, entreranno nelle case dei cittadini...

Il Comune, il Centro Veneto Progetti Donna, l'ASCOM e i panifici si uniscono contro la violenza sulle donne.

 

"ZAIA CI TAGLIA LE ALI"

campagna zaia2

Padova, 24 settembre 2015 - Nonostante le notizie di donne uccise o massacrate dai loro mariti campeggino nei giornali locali e nazionali, la Regione sta pensando di tagliare i fondi per il finanziamento del contrasto alla violenza sulle donne.

Solo con politiche lungimiranti e inclusive potremmo affrontare il fenomeno della violenza sulle donne non più come un’emergenza ma come un elemento strutturale della società.

Per questo chiediamo che la Legge regionale n. 5/2013 INTERVENTI REGIONALI PER PREVENIRE E CONTRASTARE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE sia sovvenzionata con finanziamenti certi e calendarizzati.

Da oggi, 24 settembre 2015, lanceremo la Campagna di sensibilizzazione "ZAIA CI TAGLIA LE ALI" e la petizione online su change.org dal titolo "Non tagliate i fondi destinati al contrasto alla violenza contro le donne".

https://www.change.org/p/giunta-consiglio-regionale-non-tagliate-i-fondi-destinati-al-contrasto-alla-violenza-contro-le-donne 

 

ANTIVIOLENZA 2.5

In tanti hanno contribuito alla nostra campagna di crowdfunding ANTIVIOLENZA 2.5!

Il tuo sostegno ci aiuterà sempre a far sempre meglio il nostro lavoro, affinché nessuna donna resti sola!

ABBIAMO BISOGNO DI TE!

 

Sostienici!

 

ProgettoDonna 006

 

IO NON RESTO NELL'OMBRA

  

Le foto della campagna "IO NON RESTO NELL'OMBRA"