Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

TITOLO NEWS

Padova, 6 luglio 2011- Un compleanno importante quello del Centro Antiviolenza a Padova che ricorda 10 anni di attività a sostegno delle donne che subiscono violenza.

Una ricorrenza che abbiamo scelto di dedicare a tutte le donne che ce l’hanno fatta e a tutte quelle che invece non hanno trovato una via d’uscita.

Per ricordare insieme l’impegno di 10 anni una delegazione dell’Amministrazione comunale di Padova, ha visitato la sede del Centro Antiviolenza.

Erano presenti il Vicesindaco Ivo Rossi, gli Assessori Dalla Vecchia e Verlato, la Consigliera Dalla Barba e la Consigliera Boselli, delegata alle Pari Opportunità.

Era presente inoltre il Consigliere Regionale, Piero Ruzzante.

Nei numerosi interventi è stato ribadito l’impegno dell’amministrazione comunale contro la violenza alle donne definita una priorità della città di Padova, ricordando come dal 2006 il Comune abbia affidato al Centro Donna la gestione dello Sportello Donna, che offre sostegno psicologico e legale a donne con problemi di disagio personale e violenza intrafamiliare. In particolare Milvia Boselli ricorda la collaborazione tra il Centro Donna e il Comune per il progetto delle Case di fuga e di sgancio per donne maltrattate che verrà attuato nei prossimi mesi.

“Sono circa 1300 le donne che hanno trovato sostegno e ascolto al Centro Antiviolenza, e purtroppo rappresentano solo una piccola parte delle donne che subiscono violenza. –spiega Patrizia Zantedeschi, coordinatrice del Centro Antiviolenza - Un dato che dal 2001 è in costante crescita, in dieci anni abbiamo avuto un incremento del 148%. Questo significa che dove esistono strutture come la nostra, le donne chiedono aiuto.

Quando parliamo di violenza contro le donne, nella maggior parte dei casi si tratta di violenza domestica, cioè dentro le mura di casa, e spesso quando esistono relazioni stabili.”

“Una storia sempre in salita, con momenti di difficoltà, non solo per i budget risicati, siamo un Centro low cost, ma per il tipo di problema che ci troviamo a fronteggiare e che affrontiamo con professionalità sempre, perché come raccomandano numerose Risoluzioni internazionali, la violenza sulle donne deve essere affrontata con un approccio corretto dal punto di vista metodologico e professionale” – spiega la Presidente Cristina Bastianello.

Il Centro è un’Associazione di volontariato e rappresenta nel territorio padovano l’unica realtà che offre un servizio gratuito e professionale per tutte le donne che vivono situazioni di disagio e violenza. Vogliamo ribadire che il contrasto alla violenza non deve essere una buona azione, bensì un’azione politica, in quanto le donne che subiscono violenza provengono da diverse estrazioni e livelli sociali e culturali, sono italiane e straniere, di tutte le età, è quindi trasversale. È un dovere delle Istituzioni