Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

TITOLO NEWS

perrevolution copertina

Ritorna il progetto PeeRevolution: conoscere al di là degli stereotipi - Edizione II ideato dal Centro Veneto Progetti Donna (CVPD) in collaborazione con l’AULSS 6. Il progetto rientra nell’ambito delle proposte educative per le scuole, e prevede il coinvolgimento dei ragazzi nel promuovere tra i pari, una riflessione sui temi della violenza e degli stereotipi di genere.

Finanziato da: AULSS 6 Euganea

Periodo di attivazione: ottobre 2020 - agosto 2021

Obiettivi

  • L’iniziativa è volta a favorire la costruzione di relazioni positive tra pari basate sul riconoscimento della diversità di genere e sulla sua valorizzazione. Nel promuovere la diffusione di una cultura della nonviolenza, con particolare attenzione alla violenza contro le donne, viene sostenuto il protagonismo dei/delle giovani, che diventano parte attiva del cambiamento.

Le attività previste in questa seconda edizione sono:

  • Percorsi nelle classi: sono attivati due programmi diversificati in base all’età degli studenti: Stereotipi di genere e Violenza contro le donne. Ogni modulo è costituito da tre incontri in classe da due ore ciascuno, per un totale di 6 ore in classe per ogni classe. Al fine di favorire un confronto orizzontale tra i ragazzi, le metodologie utilizzate durante gli incontri saranno: educazione tra pari; confronto con esperte; circle-time; laboratori con materiale audiovisivo; giochi d’aula; giochi interattivi con mezzi digitali. I percorsi continuano in digitale in DAD per ridurre gli ingressi a scuola e continuare a garantire lo spazio di riflessione a studenti e studentesse.
  • Percorsi di peer education: l’iniziativa si pone l’obiettivo di promuovere l’educazione peer to peer fra ragazzi e ragazze tra i 13 e i 18 anni, sul tema degli stereotipi di genere e della violenza contro le donne. I percorsi si compongono da tre incontri da due ore ciascuno e sono dedicati a gruppi ristretti di adolescenti interessati/e alle tematiche proposte. Gli incontri sono dedicati a tutti/e coloro che sono interessati/e e vengono proposti anche a gruppi già formati attraverso la collaborazione degli Informagiovani sul territorio, dei gruppi scout, delle parrocchie e di altre associazioni nel territorio.
  • Incontri per la comunità educante: gli incontri sono rivolti alle/agli insegnanti e alla comunità educante, ovvero a tutti/e coloro che, a vario titolo, hanno un ruolo nell’educazione di bambini/e e ragazzi/e (genitori, nonni/e, educatori ed educatrici, psicologi e psicologhe, assistenti sociali…). Si tratta di una serie di iniziative specifiche in cui le operatrici, talvolta insieme a esperti/e esterni/e, forniranno conoscenze e strumenti per riconoscere e superare gli stereotipi di genere, al fine di migliorare le competenze della comunità educante in questi ambiti.
  • Sostegno alla genitorialità e sostegno ai/alle minori figli/e delle donne prese in carico dal Centro antiviolenza: Per le donne, la genitorialità può rappresentare un ostacolo alla fuoriuscita da una relazione violenta. Il Centro offre un supporto alle donne con figli/e minori per accompagnarle anche in questo percorso di indipendenza e fuoriuscita dalla violenza attraverso il raccordo con i servizi territoriali, attività di accudimento, doposcuola, supporto nella gestione delle pratiche burocratiche per la gestione dei/lle figli/e (ad esempio iscrizione a scuola, iscrizione ad attività ricreative, educative, ai centri estivi). Inoltre il Centro offre uno spazio aperto e non giudicante alle donne che vogliono confrontarsi con le educatrici e le psicologhe sulla gestione della relazione con i/le propri/e figli/e e riflettere sulla genitorialità.

Per avere informazioni sul progetto, partecipare alle attività o proporne una nel tuo territorio, puoi contattare

Stefania Loddo:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., 049 8721277

 

AGGIORNAMENTI e ATTIVITÀ