Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

TITOLO NEWS

Il Centro Veneto Progetti Donna, in partenariato con il Centro di Ateneo per i Diritti Umani "Antonio Papisca" dell’Università degli Studi Padova, Rel.Azioni Positive scs e Lancelibere, organizza un incontro online dedicato a “I diritti umani delle donne quale paradigma politico e operativo dei centri antiviolenza” il 14 dicembre alle ore 16.00.

Il webinar, che potrà essere seguito in diretta nei canali FB del Centro di Ateneo per i Diritti Umani e del Centro Veneto Progetti Donna, intende considerare la prospettiva operativa e politica del lavoro dei centri antiviolenza e la rilevanza del discorso dei diritti umani rispetto alla costruzione dei percorsi di liberazione delle donne dalla violenza nel quadro della governance attuale.

L’obiettivo è quello di riflettere su che cosa significhi per i centri antiviolenza lavorare sul tema della violenza contro le donne in un’ottica diritti umani e su quanto le pratiche orientate alla promozione e alla protezione di questi diritti siano oggi politicamente riconoscibili, anche con riferimento al dibattito sulla qualificazione professionale delle operatrici che sempre di più assumono il ruolo di “difensore dei diritti umani”.

L’evento è organizzato nell’ambito del progetto "Centro antiviolenza in 3D: Donne Difensore dei Diritti umani delle donne" sostenuto dalla Regione del Veneto.

Programma

Saluti introduttivi

  • Gabriella Salviulo, Centro di Ateneo per i Diritti Umani, Università degli Studi di Padova
  • Marta Nalin, Comune di Padova
  • Mariangela Zanni, Centro Veneto Progetti Donna

Interventi

  • Paola Degani, Centro di Ateneo per i Diritti Umani, Università degli Studi di Padova
  • Elena Biaggioni, Coordinamento Donne Trento e D.i.Re
  • Claudia Pividori, Centro Veneto Progetti Donna e Rel.Azioni Positive scs
  • Aurora d’Agostino, Centro Veneto Progetti Donna

Dibattito e conclusioni

Per seguire la diretta sui canali Facebook vai ai canali:
@centrodirittiumani
@CentroAntiviolenza.Padova.e.Provincia