Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

TITOLO NEWS

 

copertina fb 820x312 8marzo CVPDcopertina fb 820x312 8marzo CVPD2copertina fb 820x312 8marzo CVPD3copertina fb 820x312 8marzo CVPD4copertina fb 820x312 8marzo CVPD5copertina fb 820x312 8marzo CVPD6

 

Ad un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria, rimane viva la preoccupazione e l’allerta rispetto alle conseguenze delle misure restrittive da essa imposte, che rischiano di determinare non solo un aumento degli episodi di violenza e l’aggravamento degli stessi, ma un ulteriore ostacolo nelle donne a chiedere aiuto.

Per questo abbiamo lanciato una campagna informativa, diffusa sia sui nostri social (Facebook, Instagram e sito) sia tramite il canale delle pubbliche affissioni nei Comuni di Albignasego, Cittadella, Este, Padova, Piove di Sacco, Rubano e nei Comuni limitrofi di Campodoro, Cervarese Santa Croce, Mestrino, Saccolongo, Selvazzano, Veggiano e Villafranca Padovana.

La campagna si articola in una serie di domande e risposte dirette, con l’obiettivo di offrire una prima informazione rispetto alla metodologia di lavoro dei Centri antiviolenza e a ciò che le donne che vi si rivolgono possono trovare, in modo da sciogliere eventuali dubbi e perplessità che potrebbero costituire barriere per la formulazione di una richiesta di aiuto. 

Ogni donna che si rivolge a uno dei nostri Centri antiviolenza viene creduta nel racconto della sua storia, non è obbligata a denunciare, vede tutelata la propria privacy, viene coinvolta in ogni decisione che la riguarda e può contattarci senza dire il suo nome, anche solo per sapere se ciò che sta vivendo è violenza oppure no.

Come operatrici antiviolenza vogliamo far sapere alle donne che non sono sole e che i Centri antiviolenza sono sempre in ascolto.