Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

Grazie al finanziamento dell'8X1000 della Chiesa Valdese è stato possibile avviare il progetto   "Riprendersi la vita", che mira ad incrementare i servizi offerti alle donne che si rivolgono al Centro Antiviolenza del Centro Veneto Progetti Donna – Auser ed estende il suo ambito di competenza all’intera provincia di Padova, che comprende 104 Comuni con una popolazione di 939.131 abitanti, di cui il 51,3 % sono donne.

Questo progetto ha permesso di intensificare il servizio che il Centro Veneto Progetti Donna offre alle utenti in un momento storico in cui gli accessi sono in aumento, garantendo l’apertura 8 ore al giorno della sede e un servizio di segreteria telefonica e attivazione di un numero verde gratuito per rispondere più prontamente  alle richieste.

Il Progetto ha potenziato le principali attività di ascolto, accoglienza e accompagnamento ai servizi secondo le esigenze delle utenti. In particolare si è potenziato il servizio di consulenza legale e accompagnamento alle pratiche legali.

Tutto il percorso di fuoriuscita da una situazione di violenza è pensato per permettere alle donne da una parte di muoversi in modo più efficace nella rete dei servizi territoriali e dall’altra di raggiungere quel grado d’autonomia che consente loro di riappriopiarsi della loro vita. A questo fine il percorso di reinserimento sociale e lavorativo avviene attraverso una metodologia centrata sulla riappropriazione delle abilità sociali e relazionali che permettano alla donna di ridefinire la propria identità sociale e di aumentare le proprie competenze e potenzialità. Per questo sono stati attivati percorsi di orientamento al lavoro, laboratori linguistici per donne straniere e laboratori creativi.

Convinte che attraverso l’informazione e una reale conoscenza di quelle che sono le radici della violenza di genere possa portare al cambiamento culturale necessario per una società fondata su rapport equilibrate, il progetto ha consentito al Centro di creare e promuovere attività di formazione ed eventi di sensibilizzazione rivolti ai più giovani e aperti a tutta la cittadinanza.