Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

TITOLO NEWS

 PADOVA CITTA’ CHE HA A CUORE LE     DONNE

Proposte del Centro Veneto Progetti Donna per una città includente e amica delle donne.

Il Centro Veneto Progetti Donna in occasione della visita del Sindaco Ivo Rossi al Centro donna di Padova, chiede l’assunzione di un pubblico impegno dell'Amministrazione Comunale rispetto alla promozione di politiche per la partecipazione e l’inclusione sociale delle donne allo spazio pubblico.

 

    1. Valorizzare gli spazi pubblici inutilizzati o poco utilizzati per favorire l’associazionismo e la creazione di nuove forme di aggregazione femminile.Promuovere eventi culturali creati da associazioni femminili (anche in orari ‘amici’ per le donne).
    2. Aumentare e orientare in ottica di genere e di integrazione sociale i servizi per le donne e le famiglie con rette e tariffe che tengano conto del reddito delle famiglie: asili nido, centri per l’infanzia, centri estivi, doposcuola.
    3. Rendere più sicura la città: Aumentare l’illuminazione, la videosorveglianza, la sorveglianza e le corse dei mezzi pubblici nelle zone periferiche, estendendole anche ad orari notturni. Attivare servizi di accompagnamento a chiamata come nella grandi città.
    4. Potenziare e sostenere il Centro antiviolenza con la certezza dei finanziamenti e il riconoscimento istituzionale del ruolo di tale servizio, promuovere campagne di sensibilizzazione a contrasto della violenza sulle donne rivolte a tutta la popolazione e in particolare agli uomini
    5. Vigilare su ogni forma di comunicazione offensiva della dignità delle donne. 
    6. Promuovere la rete delle associazioni di donne per favorire politiche e interventi che rispondano alle loro esigenze e ai loro bisogni.
    7. Favorire politiche di integrazione tra le donne migranti e la città attraverso il dialogo con le comunità migranti.
    8. Favorire l'imprenditoria femminile, creando anche occasioni di lavoro nella logica della sussidiarietà ma in rete con l'amministrazione comunale.
    9. Favorire politiche di contrasto alla povertà per far emergere il fenomeno che colpisce soprattutto le donne e favorire l'inclusione sociale delle donne con problemi di non autosufficienza, disabilità.
    10. Favorire la presenza pubblica delle donne tramite la rappresentanza democratica nelle istituzioni. 

 

12121 10152140230392622 1708673786 n