Centro Veneto Progetti Donna
Instagram YouTube Twitter FaceBook ico Newsletter Sostienici
safe button
safe button

TITOLO NEWS

Step4Y CopertinaOK
Step 4 Young: conoscere per riconoscere
è un progetto di prevenzione e contrasto alla violenza di genere il cui obiettivo generale è favorire la costruzione di relazioni positive basate sul riconoscimento della diversità di genere e sulla consapevolezza e la valorizzazione delle differenze tra i sessi, affinché si instaurino relazioni libere dalla violenza attraverso la promozione di una cultura della non violenza.

Nel progetto sono coinvolti il Centro Veneto Progetti Donna (CVPD), Belluno-Donna, Questacittà – associazione di cittadini volontari onlus – Bassano del Grappa, la sezione di Associazione Italiana Persone Down di Belluno. Il Centro Veneto Progetti Donna, Belluno-Donna e Spazio Donna - Questacittà gestiscono i centri antiviolenza rispettivamente nei territori di Padova, Belluno e Bassano del Grappa. Inoltre, i Comuni di Padova, Feltre, Bassano del Grappa, l’Unione dei Comuni del Conselvano, Unione Montana Feltrina e l’AULSS 7 collaborano alla buona riuscita del progetto attraverso la diffusione e promozione delle attività progettuali, la messa a disposizione di spazi per eventi dedicati alla comunità educante o alla cittadinanza, e nell’organizzazione dei laboratori formativi.

Il progetto prevede diverse iniziative:

  • Il percorso “Conoscere al di là degli stereotipi”, condotto dal CVPD per la formazione e sensibilizzazione in 20 classi delle scuole secondarie della provincia di Padova sugli stereotipi di genere e la violenza contro le donne;
  • Respect Equality”, in cui Belluno Donna formerà le studentesse volontarie peer educators sulle tematiche dei rapporti di genere e della violenza sulle donne, con il successivo compito di formare il gruppo di coetanei;
  • I percorsi condotti da Spazio Donna – Questacittà di cui uno dedicato alle scuole primarie del territorio dal titolo “I diritti umani: quali diritti delle bambine e dei bambini?” e uno dedicato alle scuole secondarie di primo grado dal titolo “Emozioni e stereotipi di genere tra diseguaglianze e uguaglianze”;
  • un workshop residenziale nella provincia di Belluno in cui le/i giovani realizzeranno uno spot di sensibilizzazione sui temi dei percorsi con l’affiancamento di esperti;
  • Incontri bimestrali tra le operatrici e gli operatori dei CAV per confrontarsi e scambiarsi prassi e metodologie di intervento;
  • Incontri con i genitori e gli insegnanti con percorsi specifici volti a sensibilizzare e responsabilizzare l’azione sul tema da parte degli educatori ed educatrici;
  • Allestimento della mostra “Com’eri vestita?”, installazione in cui i vestiti esposti rappresentano simbolicamente quelli indossati durante la violenza subita e sono accompagnati da brevi suggestioni che le donne hanno voluto condividere.

Questo progetto è finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Per leggere gli aggiornamenti sul progetto in seguito all'emergenza COVID-19, clicca qui.

 

Attività in evidenza:

- Webinar gratuito "Giovani, media digitali e sessualità. Sexting, pornografia e dintorni" con Cosimo Marco Scarcelli, 27 maggio 2020, 10:00-12:00